“Un racconto sospeso tra la brutale realtà e l’onirica magia dell’acqua, che smette i suoi panni simbolici di pulizia e candore per vestire panni ben più foschi e tetri”. Una bella recensione a questo link.

Rispondi