MeLoLeggo recensisce "Pulcinella è cattivo"

Quello che cogli tra le pagine di Pulcinella è cattivo (Clown Bianco edizioni) di Gianluca Di Matola è la vita di tutti, quello spazio che la cronaca non ti racconta perché non svela il pensiero, non racconta il sudore, né il dolore o la resistenza che c’è.

Non confondetevi… o forse sì, forse è meglio confondersi quando si tratta di vittime troppo giovani per trovare un alibi, per trovare una ragione, per arrendersi a una soluzione. Gianluca Di Matola ha la sensibilità giusta per descrivere l’indescrivibile, la ferita che taglia quel cordone ombelicale che lega infanzia e gioventù. Ce l’hai, ti spetta, devi essere bambino per il tempo che occorre e non sempre te lo permettono. Certe volte in certi luoghi accade che non ti sia permesso. […]

Recensione a cura di Stefania Castella

Clicca per leggere tutto l'articolo.