Marco Marinoni (1974)

è nato a Monza. Attualmente insegna Musica Elettronica al Conservatorio di Latina e al Conservatorio di Genova. Ha composto più di cinquanta brani di musica contemporanea, alcuni dei quali editi da Ars Publica e Taukay. Da sempre appassionato di letteratura poliziesca, affianca alla didattica l’attività di scrittore. Nei suoi libri coniuga il gusto per l’investigazione classica ad atmosfere thriller e noir, con particolare attenzione all’ambientazione e allo scavo nella psicologia dei personaggi. Finalista della VI Edizione del Premio Gialloluna Neronotte 2018; quarto classificato alla XV Edizione del Premio I Sapori del Giallo 2019; finalista della XLVI Edizione del Premio Gran Giallo Città di Cattolica – Mystfest 2019; Primo Premio alla VII Edizione di Gialloluna Neronotte 2019 con il racconto Il cacciatore di Mercenari (I Classici del Giallo Mondadori n. 1432) e con il romanzo L’immagine divisa (Ed. Clown Bianco, 2020); Primo Premio al Concorso Giallo Piccante 2020 e Secondo Premio al Concorso Torre Crawford con il racconto Bevimi (andrà tutto bene) (Ed. Oakmond Publishing, 2020). Ha scritto poi i romanzi Cauda Draconis (Ed. Nerocromo, 2015), La luna delle fragole (Ed. Yume, 2018) e Il favore dell’inferno (Ed. 96 Rue-de-la-Fontaine, 2019). Marco Marinoni vive a Finale Ligure.