Stefano Bon è nato a Ravenna nel 1963. Dal 1981 al 1994 è stato cantante e autore di testi nella rock band Streamers. In seguito, ha continuato a occuparsi di musica come produttore e di musica, cinema e teatro scrivendo per quotidiani locali, riviste specializzate e fanzine. Ha diretto due cortometraggi presentati in numerosi festival.

Ha partecipato a corsi di sceneggiatura tenuti da Vincenzo Cerami e Franco Bernini. Ha scritto e messo in scena testi teatrali premiati in vari concorsi. Nel 2001 è stato fra i vincitori del Premio Dora Rai per fiction ambientate nel mondo del volontariato.

Ha pubblicato i romanzi: Il giorno in cui sono stata uccisa è stato il più bello della mia vita (Traccediverse Edizioni, 2007) e La ragazza che andò all’inferno (Castelvecchi, 2017). Con Clown Bianco ha pubblicato il romanzo Così come sei (2021).

È curatore della rassegna letteraria Il Tempo Ritrovato e di Scrittura Festival.